Questo è il primo di una serie di articoli che hanno lo scopo di raccogliere e condividere – in modo sintetico – alcune delle nostre esperienze.  Vogliamo, in questo modo, raccontarvi quali tipologie di progetti affrontiamo quotidianamente e quale approccio specifico abbiamo definito nel tempo.

Partiamo dall'Intelligenza Artificiale. Abbiamo creato un servizio specifico per chi deve sviluppare nuovi prodotto o innovare la propria offerta usando come leva di innovazione la IA.

Ecco, in breve, le risposte alle domande: perché è complesso fare sviluppo prodotto IA, come abbiamo deciso di affrontare queste difficoltà e quali caratteristiche specifiche del nostro team abbiamo messo a disposizione. In coda a questa panoramica abbiamo selezionato alcuni esempi di progetti unici raccontando quali sfide abbiamo affrontato insieme ai nostri clienti.

Se siete curiosi di approfondire o avete domande, contattateci!

Perché?

Sviluppare un prodotto in ambito IA richiede un insieme di competenze molto specifiche, che unisce una solida preparazione tecnologica, esperienza di R&D e consapevolezza dei fattori determinanti per il lancio e lo sviluppo del mercato, tra cui riproducibilità, affidabilità, facilità di evoluzione e manutenzione, scalabilità e post-vendita.

Come funziona?

Affianchiamo il cliente e lo supportiamo in tutte le fasi dello sviluppo del prodotto IA:

  1. definizione dei business goal e degli user need, valutazione eventuali impatti riguardanti la proprietà intellettuale e analisi dei rischi;
  2. data engineering, progettazione dell’infrastruttura IT (incluso il cloud) e pianificazione del progetto;
  3. prototipazione, sviluppo di tutte le componenti tecnologiche e beta testing;
  4. evoluzione del prodotto a valle dell’introduzione sul mercato.

E in tutte le fasi del progetto offriamo al cliente un project management professionale.

In cosa siamo diversi?

Molti hanno studiato la teoria del machine learning, pochi come noi possono offrire un team senior per supportarti nel R&D, Data Engineering, IT, IP e PM della soluzione IA, con l’esperienza di chi ha introdotto prodotti sul mercato.

Uno SWAT-team al servizio della tua idea.

Qualche esempio

Waterview S.r.l.

Settore: Computer vision, Safety

Dimensione: 15 collaboratori (spinoff i3P)

Problema: in un momento di evoluzione dell'azienda, ricevere il supporto di Project Management, DevOps, data enginering e sviluppo (microservizi e machine learning).

Intervento: abbiamo ridefinito i flussi di diversi progetti, realizzato una pipeline cloud totalmente gestita, sviluppato microservizi di infrastruttura e di riconoscimento di immagini, adeguato i prodotti alle tecnologie di edge computing. Ora stiamo supportando nella progettazione, costruzione e gestione dei dataset per l'addestramento e la validazione degli algoritmi.

I prodotti Waterview consentono di estrarre automaticamente informazioni meteo e condizioni di allarme dalle immagini di telecamere di controllo.

Riferimenti:

Aspechome S.r.l.

Settore: Energia

Dimensione: 4 collaboratori (Spinoff industriale)

Problema: esigenza di realizzare uno smart-product IoT senza il bisogno di  strutturare da subito un team di sviluppo interno.

Intervento: in una prima fase, abbiamo definito gli obiettivi e i requisiti del prodotto per l’ottimizzazione dei consumi energetici, progettato l’architettura del sistema e pianificato il progetto. Quindi abbiamo sviluppato l'intelligenza bordo device che massimizza l’autoconsumo energetico della abitazioni con impianti fotovoltaici, gestendo autonomamente le principali utenze domestiche. Abbiamo inoltre realizzato l'infrastruttura cloud e l'interfaccia web del sistema.

Riferimenti:

SoundBubble

Settore: Industry, Safety

Dimensione: 5 collaboratori (spinoff PoliTo)

Problema: carenza di risorse con competenza specialistica per la prototipazione e lo sviluppo prodotto.

Intervento: abbiamo realizzato il prototipo dimostratore funzionante di una cuffia DPI che, grazie all’intelligenza artificiale, permette di attutire i rumori ma riconoscere e quindi sentire eventuali segnali o allarmi acustici.

Anche grazie al nostro contributo, la startup ha saputo destare l’interesse di alcuni importanti gruppi industriali italiani.

Riferimenti:

--

Photo by James A. Molnar on Unsplash and from our customers' archives.