Continua il viaggio attraverso le nostre esperienze per condividere con voi quali tipi di progetti affrontiamo e con quale approccio.

Nel precedente articolo, abbiamo parlato di Intelligenza Artificiale; questa volta affrontiamo l'Internet of Things. Anche per questo ambito abbiamo creato un servizio specifico per chi vuole creare nuovi prodotti IoT o aggiungere funzionalità IoT a prodotti già esistenti.

Una panoramica sui modelli di business che consente di abilitare la tecnologia IoT la trovate in questa breve guida che abbiamo scritto per i product manager.

Nella scheda che segue, risponderemo alle domande: perché è complesso fare sviluppo prodotto IoT, come abbiamo deciso di affrontare queste difficoltà e quali caratteristiche specifiche del nostro team abbiamo messo a disposizione. Inoltre, abbiamo selezionato alcuni esempi di progetti e abbiamo raccontato quali sfide nascondevano e come sono state affrontate insieme ai nostri clienti.

Se siete curiosi di approfondire o avete domande, contattateci!

Perché?

Per integrare funzionalità IoT in un prodotto esistente,

  • remotizzazione di monitoring, controllo o manutenzione,
  • tracking,
  • integrazione con sistemi terzi,
  • servitizzazione,
  • registrazione dati certificata su blockchain,
  • market intelligence,
  • fidelizzazione del cliente,
  • industria 4.0,
  • abilitazione IA,
  • ...,

o per realizzzarne uno nuovo, serve la collaborazione di figure con molteplici esperienze e competenze specifiche:

  • piattaforme HW,
  • sensori,
  • sviluppo SW,
  • protocolli di comunicazione,
  • DevOpps,
  • cloud,
  • sicurezza,
  • certificazioni,
  • interfacce,
  • analisi dati e intelligenza artificiale,
  • intellectual property,
  • product management,
  • project management,
  • ...,

che spesso non sono disponibili in azienda o non possono essere distolte da altre attività.

Come funziona?

Affianchiamo il cliente e lo supportiamo in tutte le fasi dello sviluppo del prodotto:

  1. definizione dei business goal, valutazioni di intellectual property e analisi dei rischi;
  2. pianificazione del progetto e definizione dei requisiti (non solo quelli funzionali) e delle risorse chiave;
  3. progettazione, prototipazione, sviluppo e beta testing di tutte le componenti del sistema: HW, SW bordo device, comunicazione, architetture cloud, interfacce utente, blockchain, analisi dati ed IA;
  4. deploy in produzione di un sistema predisposto per scalabilità, continuità di servizio, aggiornamenti, assistenza, sicurezza;
  5. evoluzione del prodotto a valle dell’introduzione sul mercato.

E in tutte le fasi del progetto offriamo al cliente un project management professionale.

In cosa siamo diversi?

Molti offrono ore di sviluppo software, pochi come noi possono offrire un team senior che padroneggi tutte le componenti dell’IoT, il project management e che abbia l'esperienza di chi ha introdotto prodotti sul mercato.

Uno SWAT-team al servizio della tua idea.

Qualche esempio

Nice S.p.A.

Settore: Automazione

Dimensione: oltre 300 M€ di fatturato

Problema: necessità di integrare la propria linea di prodotti con sistemi di home-automation.

Intervento: abbiamo realizzato le componenti software che consentono la comunicazione bidirezionale tra i controller del sistema domotico Control4 e la linea di prodotti di automazione Nice, sia in protocollo radio che filare.

Riferimenti:

Aspechome S.r.l.

Settore: Energia

Dimensione: 4 collaboratori (Spinoff industriale)

Problema: esigenza di realizzare uno smart-product IoT senza il bisogno di  strutturare da subito un team di sviluppo interno.

Intervento: in una prima fase, abbiamo definito gli obiettivi e i requisiti del prodotto per l’ottimizzazione dei consumi energetici domestici, progettato l’architettura del sistema e pianificato il progetto. Quindi abbiamo selezionato l’hardware, sviluppato tutte le componenti IoT del sistema (bordo device, infrastruttura cloud e interfaccia web) e supportato l’assistenza tecnica.

Riferimenti:

re3CUBE Srl

Settore: Cleantech

Dimensione: 5 collaboratori (Startup incubata 2i3T)

Problema: assenza di competenza interna specialistica IoT.

Intervento: abbiamo curato il piano e la prototipazione di un dispositivo innovativo per la sterilizzazione dei rifiuti pericolosi a rischio infettivo e del relativo sistema IoT, seguendo anche certificazione e gestione della proprietà intellettuale. Grazie al prototipo realizzato, la società ha potuto sondare l’interesse del mercato, scoprire nuove esigenze dei clienti e testare il sistema in un contesto operativo, vincendo il Premio Nazionale per l’Innovazione nel settore Cleantech & Energy.

Riferimenti:

Ksenia Security S.p.A.

Settore: Sicurezza

Dimensione: oltre 7 M€ di fatturato

Problema: volontà di ampliare il mercato di riferimento abilitando i dispositivi di sicurezza esistenti a offrire nuovi servizi

Intervento: dopo aver realizzato l'integrazione con Control4 della centrale antiintrusione Ksenia, abbiamo progettato e realizzato, in partnership con il cliente, un nuovo prodotto/servizio di controllo accessi che sfrutta le centrali esistenti, gestendole per gruppi, particolarmente indicato per agenzie distribuite sul territorio, come ad esempio le filiali bancarie.

Riferimenti:

--

Photo by Jay Heike on Unsplash and from our customers' archives.